Non basta la restituzione in busta paga della quota sociale per comunicare al socio lavoratore l’esclusione dalla cooperativa e quindi, per far cessare anche il rapporto di lavoro ex art. 5 comma 2° L. 142/2001. La formale comunicazione della delibera di esclusione e dei motivi posti a fondamento della medesima (comunicazione dalla quale decorre il termine di decadenza per l’impugnazione e dipende la stessa possibilità di un’efficace difesa in giudizio), non è sostituibile con comportamenti concludenti.

Cassazione 1 Aprile 2016 n. 6373

Approfondimento a cura di Stefano Sparpaglione.

Per maggiori informazioni sull’argomento è possibile contattarlo direttamente all’indirizzo stefano@sparpaglione.it