La mancata acquisizione del consenso informato è fonte di autonomo risarcimento del danno anche qualora l’intervento chirurgico sia riuscito. Trattasi, infatti, di prestazione altra e diversa rispetto a quella avente ad oggetto l’intervento, di conseguenza la sua violazione determina un danno suscettibile di ulteriore risarcimento in quanto vi è stata una lesione dell’autodeterminazione delle scelte terapeutiche.

Cass. Civ. 10414/2016

Approfondimento a cura di Renata Pilello.

Per maggiori informazioni sull’argomento è possibile contattarla direttamente all’indirizzo renata@sparpaglione.it