L’assegno di mantenimento va corrisposto all’ex coniuge anche se il matrimonio è di breve durata, in ragione del fatto che la sua durata incide solamente sulla misura dell’assegno e non sul riconoscimento dello stesso, poiché la finalità è quella di tutelare la parte economicamente più debole.

(Corte di Cassazione VI sezione civile – ordinanza n. 2343 del 5/02/2016)

Approfondimento a cura di Renata Pilello.

Per maggiori informazioni sull’argomento è possibile contattarla direttamente all’indirizzo renata@sparpaglione.it