“Per giurisprudenza consolidata, il dovere di mantenimento del figlio maggiorenne cessa ove il genitore onerato dia prova che il figlio abbia raggiunto l’autosufficienza economica e pure quando il genitore provi che il figlio, pur posto nelle condizioni di addivenire ad una autonomia economica, non ne abbia tratto profitto, sottraendosi volontariamente allo svolgimento di una attività lavorativa adeguata e corrispondente alla professionalità acquisita.” (Nella specie, un figlio risultava iscritto da tre anni ad corso di laurea avendo superato soltanto 4 esami e l’altro risultava fuori corso per la quarta volta ad altro corso di laurea avendo superato meno della metà degli esami complessivi) (Cassazione, 1858/2016)

Approfondimento a cura di Roberto Sparpaglione.

Per maggiori informazioni sull’argomento è possibile contattarlo direttamente all’indirizzo roberto@sparpaglione.it